Carrozzine per disabili, prodotti ortopedici, articoli sanitari e ausili per disabili.

News

Reagiro: la sedia a rotelle smart che sterza col busto

 Reagiro: la sedia a rotelle smart che sterza da sola!

Il design innovativo del prototipo della sedia a rotelle Reagiro consente di sterzare senza fatica, sfruttando i movimenti del busto delle persone disabili!

Reagiro: la sedia a rotelle smart che sterza da sola!

Uno studente del Royal College of art di Londra ha presentato il suo prototipo per una sedia a rotelle innovativa e futuristica molto più agile delle normali carrozzine per disabili, studiata per chi ha perso l’uso delle gambe.

Rispetto ai modelli convenzionali, le cui ruote funzionano più o meno come quelle di un carrello per la spesa e che per cambiare direzione devono poter di fatto frenare su un lato, Reagiro può invece essere direzionata a piacimento spostando semplicemente il peso sullo schienale, con un considerevole risparmio di energia per i disabili che le utilizzano.

Come funziona

Poter frenare e sterzare agevolmente, semplicemente attraverso il movimento del busto: è questa la grande novità introdotta dalla sedia a rotelle smart Reagiro, ideata e realizzata da un giovane studente di design svizzero, Reto Togni.

Il tutto è possibile grazie al particolare design di questa avveniristica sedia a rotelle. Oltre alle tradizionali ruote, presenta un paio di ruote anteriori più piccole, in grado di girare a destra e a sinistra. Queste rotelline sono collegate allo schienale che, in sostanza, funge da volante alle persone disabili.

Reagiro consente all’utente di controllare il movimento della carrozzina sia nel metodo tradizionale, che attraverso il movimento della parte superiore del corpo. Appoggiando il peso del busto a destra o a sinistra infatti, lo schienale subirà una lieve inclinazione che sarà trasferita alle ruote, direzionandole e permettendo così alla sedia a rotelle di svoltare.

Reagiro: la sedia a rotelle smart che sterza da sola!

Grazie a questo sistema di sterzo totalmente meccanico, lo scorso anno Reto Togni ha vinto il premio Snowdon per la disabilità durante gli Helen Hamlyn Design Awards organizzati dal Royal College of Art di Londra, evento che premia i migliori progetti di design a carattere sociale, nati per migliorare la vita delle persone disabili.

Reto Togni voleva dare la possibilità a chi è costretto su una sedia a rotelle di poter utilizzare una mano per regolare la velocità e poter liberare l’altra per tenere in mano un cellulare, una mappa o raggiungere un qualsiasi oggetto mentre si è in movimento.

Lo scopo ultimo è quello di migliorare sempre di più l’esperienza d’uso, aggiungendo la libertà di compiere delle azioni che tutti noi siamo liberi di effettuare mente camminiamo.

Questa nuova tecnologia comporta anche un notevole risparmio di energia. L'ideatore di Reagiro ha tratto ispirazione dall'industria di bicicletta per dare alla sua sedia a rotelle caratteristiche più dinamiche e sportive rispetto alle carrozzine per disabili tradizionali.

Sul sito ufficiale del progetto possiamo leggere:

Spesso una sedia a rotelle tradizionale viene ruotata frenando, o rallentando una delle sue ruote mentre è in movimento, il che può mettere a dura prova i muscoli del braccio e della spalla, portando a ulteriori complicazioni di salute di chi già possiede delle disabilità.

Il design della sedia a rotelle Reagiro potrebbe dunque anche aiutare ad attenuare questi problemi, mentre stimola i muscoli del tronco.

Dal prototipo alla realtà

La sedia a rotelle Reagiro per ora è ancora un prototipo. Da un punto di vista medico la sua validità non è ancora stata provata ed è infatti in attesa del brevetto.

Bisognerà aspettare ancora qualche anno, utile per poter effettuare una lunga fase di test clinici, prima di vedere sul mercato questo prodotto.

Il futuro delle sedie a rotelle risiede proprio in questi nuovi e innovativi studi per migliorare la qualità degli spostamenti delle persone disabili: meno energia utilizzata per sterzare, più energia disponibile per le attività della vita quotidiana!

Reagiro: la sedia a rotelle smart che sterza da sola!

Tags: Innovazioni tecnologiche, Disabilità e attualità